13 dicembre 2017

Giangi Sainato

||
0 Comment
|


Ho conosciuto Marcello tanti anni fa , quando ancora la sua passione per la musica si esprimeva soprattutto nel ruolo di lead vocalist in diverse cover-band.

Verso la prima metà degli anni 2000 , mi rese partecipe del proposito di iniziare un percorso nel campo della liuteria , idea che sostenni caldamente , cercando quindi in seguito di partecipare con lui alle prime esposizioni su territorio nazionale.

Ho suonato una sua chitarra nylon strings cutaway per la realizzazione del mio ultimo album di ” Duemondi” , e l’ho portata con me in questi anni in diverse ed eterogenee occasioni , sia dal vivo che in studio , ottenendo sempre riscontri entusiastici ed essendone tuttora affascinato dal timbro bellissimo e unico!

 

 

BIO:
Nato a Genova il 18 Maggio 1963, inizia a studiare chitarra e teoria musicale nel 1980 con Gianni Martini (chitarrista di Giorgio GABER). Inizia a suonare la chitarra elettrica live in contesti rock–fusion per poi appassionarsi allo studio delle possibilità dello strumento classico e acustico che lo portano a comporre musica per chitarra accostando diversi stili come la musica sudamericana, il jazz, flamenco, classica, unite al ” vecchio amore” per gli anni ’70 (progressive-rock dei Genesis, Jethro Tull, etc..), usando un concetto modale dell’armonia che lo conduce verso suggestioni mediterranee. Nel 1996 conosce il chitarrista Paolo GIORDANO (che ha esordito in tour con Lucio DALLA) con cui intraprende una serie di concerti dal vivo atti a promuovere nuove prospettive per la chitarra classica ed acustica. Nel ’97 registra il primo CD “WAVES JOURNEY” (Step musique) in trio con Bob CALLERO al basso e Dado SEZZI alle percussioni. Partecipa all’ “ACOUSTIC GUITAR INERNATIONAL MEETING” di Sarzana, importante punto di riferimento per i chitarristi.
Collaborando da sempre con alcuni cantautori di scuola genovese, ha suonato per la realizzazione dei CD “L’INTAGLIATORE DEI SANTI” di Max MANFREDI e “C’E’ QUALCOSA CHE NON VA” di SETTIMO Benedetto SARDO, collaborando anche agli arrangiamenti. Nel 2001, insieme all’attore genovese Andrea NICOLINI, compone le musiche per lo spettacolo “THE BLUE ROOM” con Nancy BRILLI. Nel 2005 è presente al “GALA’ LATINO–AMERICA” ideato dall’attore e regista Pino PETRUZZELLI con la partecipazione di Gianni MINA’ e partecipa al “PREMIO BINDI” con la cantautrice Chiara RAGNINI, con la quale vince nel 2006 alla Rassegna “UN MARE DI DONNE” a Camogli. Nel 2005, notato dall’etichetta discografica inglese “Zenithcafè”, esegue alcuni brani di sua composizione al “THE COBDEN CLUB” di Londra. Inizia quindi la collaborazione con Marco CANEPA (ingegnere del suono, musicista, arrangiatore e produttore) che ha portato nel 2007 alla registrazione del CD “GIALLO ESPERANTO” prodotto da “Maccaja”, dove compaiono musicisti di estrazione jazz e classica, con l’intenzione di promuovere musica dalle sonorità eterogenee. Lo stesso pensiero si ritrova nell’improvvisazione che, se da una parte è influenzata dallo stile jazzistico, dall’altra se ne discosta preferendo, per le loro potenzialità timbrico-dinamiche, l’utilizzo della chitarra acustica e soprattutto di quella classica.
Nel 2008 e nel 2009 ha partecipato con Dado Sezzi al “Perc Fest” nell’ambito del “Laigueglia Jazz Festival” dove ha suonato in jam-session a fianco di Marco Fadda, Gilson Silveira e altri musicisti di calibro internazionale. Nel 2010 presenta alcuni suoi brani presso l’auditorium del “British Museum” di Londra in occasione della “1st Map Conference”.
Nel 2011 affianca il cantautore Gian Piero ALLOISIO in una serie di concerti e partecipa al “Beatles Day” presentando alcune delle loro piu’ belle cover in forma strumentale.
Nel 2012 affianca l’attore-cabarettista Maurizio LASTRICO nella tournèe italiana.
Nel dicembre 2013 esce il suo terzo CD “Duemondi” prodotto da Alessio Siena per la Symposion Records. L’opera suggella la collaborazione con Dado Sezzi e ospita il fuoriclasse Mario ARCARI ai fiati.

 

 

|